C’è un po’ di Carol in tutte le donne di The Walking Dead?

Il finale di mezza stagione di The Walking Dead 8 ha avuto molto successo, tra i momenti più importanti dell’episodio, quando Nabila ha sopraffatto un Salvatore, facendo uscire fuori la Carol che è in lei. Di recente l’attrice che interpreta Nabila, Nadine Marissa, è stata intervistata da Undead Walking. Prima di unirsi al cast dello show zombie ha recitato in Better Call Saul, un’altra produzione AMC di successo. Ovviamente anche lei era una fan di The Walking Dead ma solo adesso è riuscita a comprendere sino in fondo alcuni personaggi.

Non conosciamo la storia di Nabila prima dell’apocalisse zombie, l’attrice è convinta che non abbia un passato tragico anche se sicuramente ha perso delle persone a cui teneva, solo che è una tipa abbastanza pragmatica che preferisce vivere il presente. Come tutti ha cercato un rifugio sicuro e ha incontrato Re Ezekiel. Nabila ha il pollice verde ed è diventata un membro prezioso per il Regno. La comunità è la meno caotica di tutte e quell’accordo con i Salvatori non la disturbava, in fondo prima della guerra era una piccola oasi felice e condivideva il punto di vista di Re Ezekiel. Nabila è una donna di fede, lo dimostra il fatto che indossa un hijab. E ha fede nel suo leader, anche dopo la disfatta. Re Ezekiel ha sempre dato molta importanza agli abitanti del Regno e non li ha privati del potere. L’attore Khary Payton è molto simile al personaggio che interpreta, Nadine Marissa ha raccontato che sostiene gli attori sul set e ha creato una comunità solidale.

In Italia il personaggio di Nabila non ha avuto molto successo, siamo più impegnati a lamentarci di come procede lo show, piuttosto che di cogliere i dettagli. Nadine Marissa ci ha fatto conoscere meglio la comunità del Regno ora che è semi-distrutta, ed è davvero felice di averne fatto parte.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi