Fear The Walking Dead 3, recap episodi 3×09-10-11

La seconda parte della terza stagione dello spin off di The Walking Dead è ripresa regolarmente su AMC lo scorso 10 settembre 2017 con due episodi: Minotaur e The Diviner. Su MTV andranno in onda rispettivamente il 1° e l’8 ottobre. In questo articolo faremo anche la recensione di La Serpiente, l’episodio numero 11 di Fear The Walking Dead 3 trasmesso su AMC l’11 settembre e che noi vedremo, sempre su MTV il 15 ottobre. In questi giorni ci siamo concentrati su The Walking Dead 8 e sulle anticipazioni, lasciando da parte lo spin off, ma abbiamo recuperato (questa notte è andato in onda il dodicesimo episodio di cui vi parleremo nei prossimi giorni!).

Il ritorno di Fear The Walking Dead 3 è stato col botto. Minotaur si è aperto con le immagini degli ultimi attimi di pace al ranch. Dopo la morte di Jeremiah, Walker si è presentato al ranch con i suoi uomini per fare un accordo. La parola chiave di questa puntata è sicuramente ‘tensione’, non potrebbe essere altrimenti visto che due gruppi perennemente in guerra hanno deciso di convivere. Gli Otto temono che i nuovi arrivati gli toglieranno tutto quello che gli appartiene. Madison si intromette tra Jake e Taqa (Walker) e prende una decisione troppo azzardata perché affida le armi ai membri della Nazione. Quando Troy se ne accorge la situazione precipita e solo Nick cercherà di fermarlo provando a farlo ragionare, inaspettatamente deciderà di non combattere. Walker però deciderà di esiliare il ragazzo e farà rimanere Nick al ranch. Jake ormai non si oppone più a nulla, solo che Troy chiede di essere accompagnato da Madison nel deserto e si sfogherà con la donna. Possibile che lei l’abbia solo usato per proteggere la sua famiglia?

The Diviner invece inizia con Madison e Walker preoccupati perché la riserva d’acqua sta per finire e sanno che potrebbe scoppiare il caos, quindi decidono di lasciare il ranch alla ricerca di una soluzione. Nei giorni a seguire la situazione è difficile perché Alicia sostituisce la madre, Jake è apatico e l’acqua scarseggia. La ragazza decide di unire le forze con i membri della Nazione per cercarla e Nick la appoggia. Alla diga di Dante invece Salazar e Lola affrontano diverse esigenze, tra cui quella di dover gestire i sopravvissuti. Le cose cambiano quando Madison e Walker arrivano ad un bazar dove si commercia di tutto e dove c’è anche una nostra vecchia conoscenza: Victor Strand. Madison gli salverà la vita nonostante Walker non sia convito, ma sono vecchi amici e poi Strand gli ha rivelato il segreto della diga.

E arriviamo a La Serpiente, nel cuore di questa seconda metà di stagione di Fear The Walking Dead 3. Madison, Walker e il ritrovato Strand si avviano alla diga. Il viaggio è davvero particolare e il momento top è quando Victor dice di avere dei problemi con il nuovo guardiano, Daniel. Madison però ha sempre avuto un buon rapporto con lui e poi al ranch c’è Ofelia sua figlia e Salazar non immaginava che fosse ancora viva. Lola però non vuole dare l’acqua al gruppetto, e Walker si arrabbia tantissimo perché Madison ha usato i soldi per aver salvato Victor. Il dialogo tra Walker e Salazar è molto intenso perché gli racconta come Ofelia si è adattata per sopravvivere e capisce che sono simili. Però il protagonista assoluto di questo episodio è Strand, è lui il serpente! Dopo aver stretto un accordo con Daniel fa saltare una cisterna d’acqua, Lola crede che sia opera della gente della diga e accetta l’offerta di Madison: armi in cambio dell’acqua!


Informazioni su Flavia Montanaro 1060 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi