Fear The Walking Dead 3×14, riassunto e commento El Matadero

Questa notte è andato in onda il finale di stagione di Fear The Walking Dead 3 ma noi ieri abbiamo visto l’episodio 14, intitolato El Matadero. Ci dedicheremo alla visione delle ultime due puntate proprio oggi e ne parleremo nei prossimi giorni. Dovete sapere che anche a noi non piacciono gli spoiler quindi siamo stati alla larga dalle pagine che già parlando di come si è concluso questo terzo capitolo dello spin off. Un consiglio che vogliamo dare anche ai nostri lettori Facebook che ci accusano sempre di spoilerare.

Dopo questa piccola premessa entriamo nel vivo del racconto di El Matador un episodio che non ci è piaciuto molto, soprattutto dopo che gli autori ci avevano sorpreso. Ci chiediamo che senso abbia la morte di Ofelia e su questo punto vogliamo anche confrontarci con chi ha già visto l’episodio. Siamo molto arrabbiati perché speravamo in un ruolo sempre più importante per la figlia di Salazar. Purtroppo stata morsa da quel walker che le è piombato addosso dal condotto di areazione ma nessuno se ne era accorto nemmeno Madison. La povera Ofelia è morta quando doveva ricongiungersi con il padre e gli autori hanno ben pensato di dare proprio a lui il compito di darle il colpo finale e di seppellirla. Non c’è spazio per i sentimentalismi, quest’apocalisse zombie è una “guerra” dei tempi moderni e ormai dobbiamo aspettarci di tutto. Una cosa è certa, guardando Fear The Walking Dead 3 non si corre il rischio di prendere sonno.

Ricordate Nick e il suo cambiamento? Bene, nel 14° episodio il personaggio torna indietro alla prima stagione, sicuramente è sconvolto dalla morte di Ofelia e preoccupato dal fatto che Alicia abbia deciso di allontanarsi, ma questo non giustifica il fatto che abbia rubato gli antidolorifici, che abbia voluto coinvolgere Troy, che si sia nutrito delle ghiandole del cervello di un morto, che abbia deciso di passeggiare tra i walker ricoperto di sangue. L’apocalisse zombie mette a dura prova la psiche degli individui e lo sappiamo, vedere Nick in questo stato però ci rende molto tristi. Ed ecco spiegati i sentimenti di rabbia e tristezza che abbiamo provato guardando El Matador. Madison ha fallito, i suoi ragazzi che avevano preso il coraggio a quattro mani e avevano dimostrato di essere all’altezza della madre e pronti a combattere insieme a lei, fanno gli adolescenti ‘capricciosi’. E adesso cosa succederà? Siamo proprio curiosi di scoprirlo.


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi