Fear The Walking Dead 4, trama dettagliata episodi 4×01 e 4×02

Fear The Walking Dead 4 andrà in onda in Italia su MTV a partire dal prossimo 30 aprile. In America sono un pochino più in avanti visto che la prima puntata è stata trasmessa il 15 aprile e la seconda domenica scorsa. Abbiamo già parlato del crossover e delle new entry ed è arrivato il momento di scoprire la trama dettagliata di questi due episodi.

Fear The Walking Dead 4×01: What’s Your Story?

John vive solo in Texas da più di un anno, durante la notte sente dei rumori e inizia a parlare. Quando scopre che si tratta di un vagante lo uccide con la pistola ed ecco che appare Morgan James. A questo punto c’è un flashback che ha come protagonista Morgan alla discarica, Negan è stato sconfitto. Jesus, Carol e Rick vanno da lui per dirgli di tornare nella comunità ma rifiuta. Morgan lascia la discarica e raggiunge il Texas. Un superstite infetto rifiuta il suo aiuto e alla fine si ritrova all’accampamento di John che gli chiese se ha incontrato una donna con la pistola uguale alla sua, perché sono uniche al mondo. Ovviamente Morgan non la conosce però viene invitato a rimanere nel pick-up per riposarsi. La “profezia” di Rick Grimes si avvera, Morgan prima o poi avrebbe conosciuto altri sopravvissuti. Durante la notte però decide di allontanarsi ma finisce in una trappola, alcuni superstiti capeggiati da un certo Leland lo catturano. Il leader del gruppo spiega che le tende servono per far avvicinare la gente e derubarla e ora che Morgan li ha scoperti deve essere ucciso. Dal buio emerge John che spara a Leland, solo che viene catturato anche lui.

Ad un certo punto irrompe nell’accampamento un furgone blindato e alla guida c’è Althea che salva John e Morgan. Prima dell’apocalisse zombie era una giornalista e intervista i due uomini dopo averli portati al suo rifugio. John racconta che sta cercando Laura, mentre Morgan non dice nulla. Leland e la sua banda minacciano ancora il gruppo, Althea tende una trappola al nemico, Morgan viene ferito ad una gamba ma riesce a combattere contro uno dei cecchini, ad un certo punto finiscono in una casetta piena di vaganti affamati e dopo che divorano l’uomo Morgan fa esplodere una granata. L’abilissima Althea affronta ancora Leland, John lo colpisce ad una spalla con la pistola e viene divorato anche lui. Morgan dopo questa avventura inizia ad aprirsi e finalmente parla della sua comunità, di Negan e dei Salvatori, solo che preferisce non continuare e si allontana. Mentre va via vede quel sopravvissuto che aveva rifiutato il suo aiuto ma ha la gamba ferita e non riesce a raggiungerlo. I vaganti si avvicinano e John lo salva ancora una volta. Morgan decide quindi di proseguire il viaggio insieme a loro. Si imbattono in una ragazza che piange al centro della strada e quando Althea si ferma per soccorrerla scopre che è un’altra trappola, architettata però da Alicia Clark, Luciana Galvez, Victor Strand e Nicholas Clark!

Fear The Walking Dead 4×02: Another Day in the Diamond

Madison è diventata il capo di una nuova comunità che si è sviluppata da circa un anno nel Dell Diamond Baseball Stadium. Luciana, Nick, Alicia e Victor si svegliano in questo rifugio. Mentre Victor e Alicia vanno a fare colazione, si unisca a loro un certo Cole, e Madison dà il benvenuto a Charlie, una bambina che viveva in un rifugio poco distante dallo stadio. La donna passa le notti in bianco perché è impegnata a costruire altre abitazioni e la figlia è molto preoccupata, ma in una conversazione le dice che anche prima non dormiva. Nick invece chiacchiera con la nuova arrivata piuttosto curiosa.

Madison decide di cercare i genitori della ragazzina ma Douglas e Viv le dicono che è molto pericoloso. A lei si uniscono anche Victor, Alicia e Luciana. Cole vorrebbe unirsi ma glielo impediscono, anche Nick resta nello stadio. Il figlio di Madison ha paura di uscire fuori, quando la madre lo ha ritrovato dopo l’esplosione non stava molto bene. Purtroppo mentre il gruppo è in viaggio il segnale del walkie talkie scompare, arrivati in una città deserta si dividono. Madison e Alicia scoprono un campo bruciato e vedono una bandiera bianca dove c’è scritto 457, poi trovano una lattina di cibo e intuiscono che c’è qualcuno nelle vicinanze infatti si imbattono in Naomi. La donna vuole le chiavi dell’auto e minaccia Madison. Alicia, Victor e Luciana la mettono in fuga ma inciampa e cade, Madison la soccorre e le due vengono salvate dal resto del gruppo prima che i vaganti le divorino.

Allo stadio Nick e gli altri sentono della musica, Viv e Douglas non vogliono investigare e Charlie apre il cancello. A questo punto il figlio di Madison ha dei ricordi di quanto accaduto alla diga ed è in preda agli attacchi di panico. Per fortuna arriva Madison, ma ha brutte notizie per Charlie e scopriamo che Naomi è un’infermiera. Mentre Strand, Douglas e Cole riportano dentro i veicoli di Nick si presenta un esercito di camion e da uno di questi scende Ennis. Era lui che aveva attivato la musica e inizia a girare con una bici per attirare altri vaganti. Dopo averli chiusi in un camion si presenta Melvin che scrive “12” cioè il numero di vaganti catturati.

Quando Melvin rivela di essere a conoscenza della distruzione dell’orto ad opera delle donnole, Madison capisce che Charlie è una spia. Potrebbero passare guai ben peggiori se Madison non darà loro tutto quello che possiedono. Gli Avvoltoi sono spietati e quando sono ancora intorno allo stadio, Luciana lascia un libro davanti alla roulotte di Charlie. Nick gli aveva chiesto di portargliene uno dopo la missione, e la ragazzina si pente per quello che ha fatto. I due episodi di Fear The Walking Dead 4 a questo punto si uniscono: Nick, Alicia, Victor e Luciana minacciano John, Morgan e Althea. Luciana trova la bandiera bianca con la scritta “51” sul mezzo corazzato mentre Alicia obbliga Althea a condurli sul punto in cui l’hanno trovata.


Informazioni su Flavia Montanaro 1179 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi