Fear The Walking Dead 4×09: trama dettagliata “People like us”

L’episodio 4×09 di Fear The Walking Dead 4 inizia con un salto temporale. Come abbiamo visto nel video diffuso qualche giorno prima della premiere una tromba d’aria risucchia i vaganti, creando un vero e proprio uragano di non morti che vengono sbalzati ovunque. Ad un certo punto vediamo il blindato di Althea.

È passato più o meno un mese da quanto i sopravvissuti si sono scontrati con gli Avvoltoi. Morgan cerca delle provviste e recupera un walkie talkie da un vagante. Dopo averlo sintonizzato prova a mettersi in contatto con Althea e le chiede un passaggio perché vuole fare ritorno ad Alexandria. John invece non si è ancora ripreso, ma non è in pericolo di vita, si è rifugiato con June e Charlie su un autobus. Morgan va a trovarlo e gli chiede se vuole unirsi al lui. John però sembra intenzionato a tornare a casa con June e Charlie. Prosegue il cammino di Morgan che incontra anche Victor e Luciana, insieme ad Alicia hanno trovato riparo in una villa. La ragazza però manca da quasi una settimana, Victor pensa solo ad ubriacarsi e Luciana ascolta musica da un vecchio giradischi. Morgan gli propone di seguirlo, ma anche loro vogliono restare dove sono. Resta solo Alicia. Quando Morgan la trova sta combattendo contro i vaganti e le fa vedere dei bigliettini che vengono trasportati dai non morti, dice a Morgan che vuole aiutare il sopravvissuto che li scrive, proprio come avrebbe fatto sua madre e si rifiuta di seguirlo ad Alexandria. Morgan però decide di aiutarla a cercare quella persona.

Nel frattempo June cerca di capire se John vuole davvero tornare nella sua casa sul fiume, ma è solo un’idea. La piccola Charlie viene attaccata da uno zombie, non chiede aiuto e solo l’intervento di Althea scongiura il peggio. Tutti sono scioccati dal suo comportamento. Intanto nella villa si introduce un vagante, Victor lo cerca mentre Luciana non si accorge di nulla. Per fortuna Victor riesce ad eliminarlo e insieme a Luciana fortifica la recinzione.

Morgan e Alicia riescono a scoprire da dove partono gli zombie con i bigliettini, si tratta di un’acciaieria. Purtroppo il sopravvissuto che li scriveva era morto da qualche giorno e si era già trasformato. Morgan lo abbatte e Alicia inizia a pensare che forse la madre sarebbe stata capace di salvarlo. Morgan le dice che Victor e Luciana hanno bisogno di lei, più di qualsiasi altro sopravvissuto.

John e Charlie sono rimasti da soli, le donne sono uscite fuori per capire cosa sta succedendo. John racconta quello che gli è successo prima dell’apocalisse zombie e di quando ha sparato al ladro, dicendole che prima di rivolgere la parola a qualcuno è passato molto tempo e la invita a trovare una persona con cui confidarsi. Charlie però approfitta di un attimo di distrazione di John e si allontana dal rifugio. June e Althea si trovano nei pressi di un fiume con dentro dei vaganti e proseguono, mentre June teme che John non sia più innamorato di lei e Althea la rassicura, vedono uno stormo di uccelli: la tempesta è in arrivo! John chiede aiuto a Victor per cercare Charlie, all’inizio si oppone, ma avendo un conto in sospeso con John che si è beccato una pallottola per lui, non ha alternative.

Arriva la tempesta, Morgan e Alicia si separano, John e Victor non trovano Charlie che invece ha raggiunto la villa e restituisce a Luciana il libro che le avevano regalato lei e Nick. Luciana però reagisce male e al aggredisce, Charlie fugge via spaventata. Luciana, in preda ai sensi di colpa si preoccupa perché vede la tempesta. Althea e June fermano il blindato perché perdono il segnale radio e la puntata si chiude con la scena iniziale.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi