L’addio di Daryl e Negan a Rick

Andrew Lincoln ha confermato il suo addio a The Walking Dead dopo 8 stagioni, un atteggiamento considerato misterioso perché non abbiamo capito se è un arrivederci. Le sue dichiarazioni lasciano spazio a diverse interpretazioni, ma quello che è successo al Comic Con di San Diego sembrava il tipico commiato, con tanto di dichiarazioni di affetto e ringraziamento per i fan. The Walking Dead 9 sarà una stagione incredibile perché non era prevista l’uscita di scena di Rick Grimes, per motivi personali e non certo legati alla sceneggiatura e per questo inizia a prendere piede l’idea che non assisteremo alla sua morte ma ad un allontanamento.

Noi fan siamo rimasti senza parole, ma provate a pensare cosa è successo quando Andrew Lincoln lo ha comunicato ai colleghi. Norman Reedus e Jeffrey Dean Morgan non l’hanno presa bene e al panel del San Diego Comic Con 2018 è stato proprio l’interprete di Negan a prendere per primo la parola dicendo: «Lui è il numero uno di tutto il cast. Andrew è il leader di questo show e di tutti coloro che seguono il suo suo carisma. Le sue qualità sono davvero rare. Questo show è una famiglia e Andy è un elemento fondamentale e unificante. Ci mancherà tantissimo e tutto avrà una nuova vibrazione senza di lui. Non è in alcun modo sostituibile».

Norman Reedus ha proseguito scherzando: «Odio quell’uomo. La sua è la prima chiamata che ricevo quando mi sveglio. Parliamo della giornata, parliamo di lavoro mentre andiamo sul set, pranziamo nella mia roulotte e poi quando vado a casa mi chiama di nuovo. Ed è così tutti i giorni. Mi mancherà tantissimo». Per un addio ancora più speciale, Jeffrey Dean Morgan ha reinterpretato una scena di Love Actually, film dove ha recitato Andrew Lincoln prima di The Walking Dead.


Informazioni su Flavia Montanaro 1136 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi