Le migliori teorie sull’origine dei walker di The Walking Dead

Sta per iniziare l’ottava stagione di The Walking Dead e ancora oggi molti si chiedono quale sia l’origine dei walker e se ci sia una cura. Sono tante le teorie che circolano e non mancano come sempre i complottisti. Robert Kirkman in molte occasioni ha dichiarato che non intende svelare questi dettagli perché non sono importanti ai fini della storia, ma questo non ferma i fan che continuano a sospettare che dietro l’apocalisse zombie ci sia un virus che si è diffuso nell’aria e che ha contagiato tutti.

Nel finale della prima stagione il dottor Edwin Jenner ha detto a Rick che non c’era speranza per nessuno. Qualcuno ha ipotizzato che il virus che trasforma in walker è come quello della rabbia che si trasmette attraverso la saliva e quindi con il morso. La rabbia colpisce il sistema nervoso, causa movimenti incontrollati, l’unico modo per uccidere un walker, è quello di puntare alla testa, un caso? Altra teoria interessante è quella dell’acqua, questa è molto più recente ed è arrivata dopo la prima puntata di Fear The Walking Dead, lo spin off. Tutti i personaggi principali sono stati introdotti quando c’era di mezzo questo elemento: Travis che sistemava il lavando della cucina, Alicia appena uscita dalla doccia, Madison alle prese con il bucato, Chris che fa i compiti e ha vicino a lui un bicchiere di succo allungato con l’acqua. Il virus quindi ‘dimora’ dentro l’acqua, ma noi ci crediamo poco e dovete sapere che si pensa che l’origine sia dovuta anche alle spore che come parassiti prendono il controllo del corpo delle persone morte. Per arrivare a questa teoria i fan sono partiti dal presupposto che gli zombie non respirano, qualcosa già visto nel videogioco “The Last of Us” che prende spunto dal fumetto di The Walking Dead e dal libro Io sono leggenda.

Le ultime due teorie sono quelle che vanno per la maggiore e iniziamo da quella che riguarda il terrorismo. C’è una web serie “Torn Apart” collegata a The Walking Dead che è uscita prima della seconda stagione. Uno dei personaggi afferma che i walker fanno parte di un piano di attacco agli Stati Uniti, evidentemente la paura degli attentati dopo l’11 settembre ha influenzato anche le serie. Tuttavia questa ipotesi è poco probabile ed è stata già smentita dallo spin off perché i walker sono anche in Messico e la velocità di contagio è rapidissima. L’ultima è quella che l’apocalisse zombie di The Walking Dead sia una conseguenza di Breaking Bad, ma di questo ve ne abbiamo già parlato e vi invitiamo a fare un piccolo passo indietro nel sito! Buona lettura!


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi