Le morti di The Walking Dead che non ci hanno fatto piangere

The Walking Dead è una serie che ha come protagonista principale la morte che si aggira con la sua mannaia. Sicuramente starete pensando: che botta di vitalità oggi! In effetti è vero, senza aria condizionata o ventilatori è impossibile lavorare, mettiamoci pure la lucertolofobia e i pensieri sulla morte si moltiplicano come formiche nella credenza. Dopo l’inizio tragicomico del nuovo articolo prendiamo la calcolatrice e contiamo quanti morti ci sono state a The Walking Dead, arriviamo a circa 250. Nel conteggio ci sono anche i personaggi che sono stati uccisi dopo la trasformazione in walker ma non tutti i morti sono uguali a The Walking Dead. Dobbiamo ancora riprenderci da quella di Glenn tanto che speriamo che prima o poi diventi lo spirito guida di Maggie e che si incontrino nei sogni, o che tormenti Negan sotto forma di spiritello malefico che gli ruba Lucille.

La prima morte di The Walking Dead che non ci ha fatto versare nemmeno una lacrima è stata quella di Ed Pelietier nell’episodio 1×04. Il violento marito di Carol è stato divorato dai walker e poi è stata proprio lei a dargli il colpo di grazia. Se non ci fosse venuta l’idea di pensare alle morti di The Walking Dead avremmo continuato ad ignorare la sua esistenza. Ricordate Jimmy, il fidanzato di Beth? Lui è stato eliminato nell’episodio 2×13 quando i walker sono arrivati alla fattoria di Hershel. C’è anche un’altra fine che si incastra con le vicende di Carol, T-Dog nell’episodio 3×04 si è sacrificato per permetterle di fuggire via dalla prigione, il fatto che non ci ricordiamo della sua morte nonostante abbia partecipato a 3 stagioni è legato al fatto che ha avuto la ‘sfortuna’ di morire nella stessa puntata della scomparsa di Lori.

Passano gli anni, le morti celebri di The Walking Dead aumentano così come quelle finite nel dimenticatoio. E arriviamo all’episodio 3×16 (se la memoria non ci inganna visto che non possiamo controllare su Wikipedia perché la connessione è diventata pure lei una vagante e quindi anche gli episodi di prima potrebbero essere non corretti ma sappiamo che siete attenti e ce lo segnalerete!), quando l’uomo del Governatore, Milton Mamet viene accoltellato. Probabilmente aveva sottovalutato quanto fosse pazzo Philip Blake, a finirlo però è stata Andrea aveva condannato con un morso al collo.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi