Lo strano rapporto tra i Sussurratori e gli zombie

I Sussurratori sono la comunità più assurda in assoluto. Nell’apocalisse zombie puoi aspettarti di tutto ma non di imbatterti in persone che indossano pelle di non morti per proteggersi e che chiamano queste creature “guardiani”, inoltre i Sussurratori non sono affatto spaventati dal fatto di poter diventare degli zombie.

I vaganti come persone

Nell’episodio 9×13 abbiamo capito meglio qual è il rapporto tra Sussurratori e zombie. Quando Beta ha avvicinato uno dei suoi, che ormai era spacciato, visto che era stato attaccato da uno zombie, abbiamo visto che l’ha lasciato trasformare. I Sussurratori fanno proprio così, aspettano che moribondi e feriti si trasformino. I morti viventi diventano guardiani, ovvero Sussurratori trasformati che continuano in qualche modo a fare parte del gruppo. È come se diventare zombie fosse l’unico modo per sopravvivere. Ma davvero trasformarci in morti viventi può salvarci dall’apocalisse zombie? Si potrebbe aprire un dibattito sociologico ma preferiamo fermarci. Se ricordate qualcun altro aveva considerato gli zombie come persone, parliamo di Lizzie, e sappiamo che fine ha fatto.

La mitologia dei Sussurratori

Il Sussurratore che è stato trasformato è quello che Daryl ha ucciso davanti a Beta con una freccia per provocarlo. La morte è solo uno stato di passaggio. La showrunners di The Walking Dead, Angela Kang, in un’intervista a Comicbook ha spiegato che questa è solo una piccola parte della mitologia che è stata costruita intorno ai Sussurratori e che nei prossimi episodi scopriremo altri dettagli sulla comunità guidata da Alpha, tra cui la storia il Beta, il nemico di Daryl determinato a vendicarsi. La lotta per la sopravvivenza è diventata una questione personale, per la prima volta i Sussurratori si scontrano con gli esseri umani, essere numericamente superiori e armati non basterà.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi