Michael Cudlitz torna a The Walking Dead come regista

Siamo arrivati al settimo episodio di The Walking Dead 9, sono una puntata ci separa dalle metà di questa straordinaria stagione. “Stradivarius” è stato trasmesso questa notte su AMC e andrà in onda alle 21 su Fox, vi abbiamo già anticipato qualche dettaglio, forse non ricordate che il settimo episodio vede l’esordio alla regia di un vecchio volto di The Walking Dead: Michael Cudlitz. Per quattro stagioni l’attore ha prestato il volto ad Abraham Ford ed è stato vittima della furia di Negan nel primo episodio della settima stagione. L’integerrimo Abraham è stato massacrato insieme a Glenn Rhee (Steven Yeun) a colpi di Lucille, la mazza chiodata che Negan usava come arma per difendersi e spaventare chiunque osassi opporsi al suo volere.

Michael Cudlitz, intervistato da Hollywood Reporter, ha confessato di aver confidato ai produttori che voleva dirigere un episodio dello show ma non si aspettava certo una risposta positiva. È stato l’ombra di Greg Nicotero per qualche tempo, in questo modo la gente non poteva sospettare che sarebbe stato eliminato e ha mantenuto il segreto per circa un anno, quindi ha imparato i trucchi del mestiere L’attore è rimasto in contatto anche con Scott Gimple e, all’inizio dello scorso anno è stato contattato da Angela Kang che gli hanno fatto la proposta e lui ha accettato con grande entusiasmo.

Il giornalista ha chiesto a Michael Cudlitz cosa ne pensa della morte di Abraham e lui ha risposto che il personaggio aveva fatto il suo tempo e il viaggio si era concluso. Quando ha lasciato The Walking Dead non era triste. Lavorare nello show è stata un’esperienza importante perché ha conosciuto colleghi fantastici e soprattutto ha provato l’emozione di avere tanti fan. Nessun rammarico per Cudlitz che vedremo all’opera questa sera in “Stradivarius”.


Informazioni su Flavia Montanaro 1219 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi