Perché in The Walking Dead non c’è mai la neve?

the walking dead

I fan di Game Of Thrones sono abituati a sentire spesso che sta per arrivare l’inverno. In The Walking Dead invece sembra che questa stagione sia stata completamente cancellata. Su Entertainment Weekly’s abbiamo trovato un articolo molto interessante che cerca di spiegare il motivo per cui in The Walking Dead non c’è mai la neve.

Come ben sapete The Walking Dead è arrivato alla sesta stagione però nelle prime cinque Rick Grimes e i suoi compagni di avventura si trovavano in Georgia, nel sud degli Stati Uniti. Solo verso la fine si sono spostati nella safe zone di Alexandria che si trova poco distante da Washington, DC. Nella capitale americana si possono verificare copiose nevicate però riprodurne una è piuttosto complicato perché le riprese vengono effettuate in Georgia e solitamente hanno inizio in primavera e terminano in autunno. Le giornate sono caratterizzate dal clima mite e le temperature più fredde si registrano solo al mattino presto e alla sera.

Se i personaggi di The Walking Dead si stabiliranno ad Alexadria (così come accade nel fumetto) i produttori dovranno attrezzarsi per l’inverno. Alla domanda “Arriverà la neve?”, lo showrunner Scott M. Gimple ha risposto che è un problema di cui parlano spesso perché nel fumetto le stagioni ci sono più o meno tutte, e anche la neve. Al momento stanno cercando di capire come fare perché si tratta di una sfida che potrebbe minare seriamente l’equilibrio della produzione. Ovviamente nessuno vuole usare la neve finta per The Walking Dead quindi devono rivedere i programmi per le riprese.

Non sappiamo se i produttori hanno già trovato una soluzione, in ogni caso non ci resta che attendere ottobre per scoprire se i walker si divertiranno a fare dei pupazzi di neve e a lasciare in pace Rick Grimes e i nostri sopravvissuti per un po’.


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi