Recensione episodio 9 “Smarriti”

the walking dead 4x09 recensione“Non voltarti indietro”. Erano queste le parole di Rick verso suo figlio Carl dopo la battaglia per la conquista della prigione e con cui The Walking Dead ci aveva lasciato.

I primi minuti prima della sigla ci mostrano quello che ci siamo chiesti in questi 2 mesi di attesa, ovvero se avremmo rivisto il Governatore. Adesso abbiamo avuto la conferma, il famigerato Governatore è morto definitivamente! I primissimi istanti dell’episodio ci mostrano anche Michonne che, dopo aversi “conquistato” due zombie e averli ridotti in uno stato in cui non possono mordere, trova la testa di Hershel trasformata in zombie. Michonne, con molto dispiacere, lo “addormenta” con un colpo di katana.

Dopo la sigla, vediamo Rick e Carl in cammino da soli alla ricerca di cibo e di un posto sicuro dove rifugiarsi. Rick si trova in condizioni critiche e con ferite gravi riportate dopo la lotta con il Governatore. Da questo momento il figlio Carl inizia ad accusarlo per non aver saputo difendere la prigione e le persone all’interno. Arriverà ad un punto in cui pronuncia le seguenti parole: “Non ho più bisogno di te, è meglio se tu muori”.

I due riescono a trovare una casa abbandonata dove passare la notte. Mentre Rick si addormenta su un divano, Carl va alla ricerca di cibo. Durante questa missione corre parecchi pericoli ma alla fine riesce ad aggiudicarsi un barattolo gigantesco di budino ed a portare a casa altro cibo. Durante la notte, Carl viene svegliato da uno strano lamento, un lamento tipico di zombie. È Rick che si sta svegliando in una maniera particolare. Carl, pensando che il padre stesse diventando uno zombie, prende la pistola e la punta verso di lui. Per fortuna il ragazzo non riesce a premere il grilletto e subito dopo Rick recupera i sensi il quale dice a Carl che è diventato un uomo.

L’episodio 9 “Smarriti” ci ha fatto conoscere anche il passato di Michonne con un breve filmato dove lei appare con il suo compagno insieme ad un amico e sua FIGLIA. Si, avete letto bene, Michonne aveva una famiglia. In realtà, dopo aver visto quella puntata dove Michonne prese in braccio la piccola Judith, non avevamo dubbi a riguardo. Ritornando in tempo reale, la “regina della katana” si fa strada in mezzo agli zombie e, dopo aver trovato per terra il barattolo vuoto lasciato da Carl, riesce ad individuare la casa dove Rick e Carl si sono rifugiati. Vede i due all’interno e decide di bussare alla porta. Rick guarda attraverso lo spiongino e dice a Carl: “È per te”. Fine episodio!

L’episodio 9 “Smarriti” si è confermato come ci avevano anticipato varie fonti e gli stessi produttori. È stata una puntata abbastanza lenta e non carica di azione, ma ovviamente ha saputo regalarci sempre grandi emozioni. Abbiamo scoperto il passato di Michonne ed è stato approfondito il carattere di Carl. Non vediamo l’ora di scoprire cosa succederà nel prossimo episodio, episodio che a quanto pare sarà dedicato in modo particolare a Daryl.


Commenta per primo

Rispondi