Recensione settima puntata “Peso morto”

Recensione settima puntata “Peso morto”

0

thewalkingdead0407-1479La settimana puntata della quarta stagione di The Walking Dead “Perso morto” vede come protagonista ancora il Governatore, da un paio di puntate conosciuto come “Brian”.

L’episodio inizia con un flashback prima dell’incontro dell’improvvisato gruppo con Martinez. Quest’ultimo decide di essere il leader e chiede a Brian (Governatore) di fare ciò che gli viene chiesto. Brian accetta senza discutere anche perchè sembra, come abbiamo visto nella sesta puntata, un uomo calmo e diverso che pensa soltanto a sopravvivere. Questa calma però non è destinata a durare molto. Durante una partita a golf, Brian colpisce all’improvviso Martinez alle spalle e lo getta nella buca piena di zombie. Ucciderà poi anche Pete accoltellandolo alle spalle. Cercherà di uccidere anche Mitch ma alla fine i due si mettono d’accordo per una sigaretta. Dopo aver fatto ciò, il Governatore (chiamiamolo di nuovo cosi) e Mitch raccontano al resto del gruppo che Pete è morto durante la ricerca di provviste, divenendo così gli unici due leader.

Lily si domanda se riusciranno a trovare un posto sicuro e il Governatore sembra pensare alla prigione. Si mette in cammino da solo verso il suo obbiettivo per arrivare fuori al recinto della famigerata prigione, estrae la sua pistola e la punta verso Rick e Carl ma dopo aver visto Michonne cambia bersaglio e punta l’arma su di lei e sembra pronto a premere il grilletto. La puntata termina qui! Cosa succederà?

La settimana puntata “Peso morto” ci ha fatto capire la vera natura del Governatore. Egli infatti si è rivelato lo stesso uomo che abbiamo conosciuto durante la terza stagione. Tutto lascia immaginare che nel finale di metà stagione vedremo azione, azione e ancora azione e magari anche qualche perdita di qualche personaggio della prigione sopratutto se l’ex leader di Woodbury deciderà di usare la sua arma segreta: un carro armato, tenuto in possesso da alcuni ex membri dell’esercito.

No commenti

Lascia un risposta