Ross Marquand svela un dettaglio inedito di Aaron

Cosa fare quando la serie è in pausa e dobbiamo aspettare qualche mese prima di vedere i nuovi episodi? La risposta è semplice: andare a caccia di news e aneddoti. In estate è quasi impossibile trovare notizie interessanti, The Walking Dead è in produzione, il set è blindato e gli attori troppi impegnati per rilasciare interviste. Durante la pausa di metà stagione invece sono più liberi di partecipare a festival e convention per rispondere alle domande del pubblico. In questi giorni vi abbiamo svelato le dichiarazioni di Chandler Riggs che avrebbe voluto vedere l’evoluzione del rapporto tra Carl e Negan senza Rick Grimes e cosa è successo durante l’ultima scena del leader sul ponte direttamente da Norman Reedus. Oggi invece tocca a Ross Marquand.

L’attore che interpreta Aaron in The Walking Dead, durante il Walker Stalker Con del New Jersey ha detto che i produttori hanno proposto ad un altro personaggio l’amputazione di un arto nel corso della settima stagione, poi non è più accaduto. Se ricordate bene Aaron ha subito un intervento di amputazione del braccio, un destino che era già capitato a Merle Dixon (Michale Rooker). Ross Marquand non ha detto il nome del personaggio in questione però molti fan presenti all’incontro hanno pensato subito a Carl Grimes. Dopo che Negan ha massacrato Glenn e Abraham servendosi della mazza chiodata Lucille.

Dopo la brutale esecuzione Negan prende Rick e lo tortura psicologicamente, per fargli capire chi era il nuovo leader. Notando la sua ostinazione decise di metterlo alla prova ordinandogli di tagliare il braccio a Carl per evitare di uccidere sia lui che il resto del gruppo. Negan si è fermato solo quando ha capito che Rick avrebbe davvero amputato il braccio del figlio per salvarlo e salvare tutti i suoi amici. Forse i produttori avevano pensato a qualcosa di più splatter ma si sono fermati!


Informazioni su Flavia Montanaro 1242 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi