The Monsters, episodio 8×03: ancora parallelismi a The Walking Dead

The Monsters, episodio 8×03: ancora parallelismi a The Walking Dead

0

Dopo aver visto il nuovo episodio di The Walking Dead 8 non potevamo certo continuare a dire che è tutto bello e che va tutto bene perché The Monsters è l’appendice della premiere. La scrittura inizia a diventare pesante e ci sono molte questioni che potrebbero essere trattate in maniera più dinamica. C’è un problema abbastanza serio di sceneggiatura e siamo ancora al terzo episodio, arrivare sino alla fine sarà difficile. Possiamo sforzarci di trovare dei punti di forza ogni volta, e ce ne sono, difendiamo il lavoro di tutta la squadra di The Walking Dead, ma le tematiche affrontate sono state discusse ampiamente e ci sentiamo presi in giro, come quando da bambini ci annacquavano il caffè o il vino rosso.

Chi sono The Monsters? I Salvatori o i Sopravvissuti?

Il titolo di questo episodio è emblematico e forse è proprio nella trama di The Monsters che è celato il senso dell’ottava stagione. I mostri potrebbero essere i Salvatori ma anche quelli che agitano i sopravvissuti e Rick Grimes, il sottile confine tra bene e male che li porta a compiere azioni forti. Robert Kirkman l’ha detto anche al Lucca Comics & Games che con The Walking Dead ha voluto affrontare il post apocalisse, e capire cosa succede dopo l’invasione degli zombie. Purtroppo questi risvolti psicologici dopo qualche stagione stancano, perché sembra quasi che non ci sia più niente da dire. Sappiamo che nel fumetto c’è sempre nuovo materiale e forse i produttori dovrebbero portare in tv solo quei momenti che hanno avuto un hype elevato nei lettori e che sullo schermo potrebbero diventare “esplosivi”. Le scene d’azione che sono mancate nella settima stagione, ora si sono ridotte a sequenze di spari e non si capisce nemmeno chi sta sparando e dove sta puntando.

Come sempre tutto avrà un senso solo a metà della stagione, quando i protagonisti si ritroveranno, qualcuno si farà male e sapremo se morirà dopo la pausa. Solo il cliffhanger può salvare The Walking Dead. Comunque, ricordate che nello scorso episodio era ritornato Morales? Ebbene sì, è stato fatto fuori da Daryl e nel finale Mr. Balestra si scontra con Rick Grimes perché lo sceriffo è confuso dopo il confronto con Morales. Entrambi hanno in comune il fatto di lottare per la sopravvivenza anche se su fronti diversi. Quindi non c’è discontinuità rispetto all’episodio precedente, anche lo scontro tra Jesus e Morgan riprende da dove si era interrotto e diventa violento. Morgan inizia a perdere la ragione, mentre il pietismo di Jesus ci sembra alquanto fuoriluogo.

Purtroppo abbiamo detto addio ad Eric, ma non piangeremo la sua assenza perché è un personaggio secondario, se non inutile, dal punto di vista della trama. Si sente invece la mancanza di Negan e di Dwight per aumentare la tensione e dare alla storia un senso logico.

No commenti

Lascia un risposta