The Walking Dead 6: Always accountable e i piccoli dettagli

Dopo aver letto tutti i vostri commenti sulla pagina Facebook abbiamo cercato di impegnarci per trovare una risposta a questa domanda: «In The Walking Dead 6 sono davvero i piccoli dettagli a fare la differenza?». Dopo aver guardato di nuovo l’episodio di lunedì (perché ci era sfuggito che era stata Sasha a scrivere “Dixon”) ci siamo resi conto che c’è un altro piccolo dettaglio in “Always accountable”: la rosa Cherokee! Lo splendido fiore si trovava sulla spalla muschiosa di un walker ucciso da Daryl Dixon nel bosco.

Siamo ancora convinti che le ultime due puntate di The Walking Dead 6 potessero essere accorpate, non cerchiamo l’azione e il sangue, l’aspetto psicologico è quello che continua a renderla una grande serie, però ricordiamoci che stiamo parlando di uno show televisivo, e come abbiamo scritto in un commento, a volte le pagine cartacee sono più “vive”. Comunque abbiamo apprezzato la scelta dei produttori di far vedere ancora una volta la rosa Cherokee, simbolo di speranza. Inevitabilmente abbiamo fatto un salto indietro di quattro stagioni, quando Daryl era alla ricerca di Sophia ma ha trovato solo il fiore e l’ha portato alla madre, Carol. La rosa Cherokee in quell’occasione ha mostrato il lato dolce e umano di Mr. Balestra, in questo caso ci è sembrato che sia stato utile per dargli forza.

Ed ora spostiamo l’attenzione su altri dettagli di The Walking Dead 6 dell’ultimo episodio andato in onda. In realtà vorremmo aprire una discussione perché come abbiamo visto sono stati introdotti dei nuovi personaggi, dopo i Wolves e Eastman ecco un gruppetto di sopravvissuti. Sicuramente sono collegati a Negan ma non crediamo che facciano parte di una banda inviata dal villain, considerati i tempi dello show sarebbe troppo prematuro vedere delle persone di fiducia interagire con i nostri sopravvissuti. Voi cosa ne pensate?


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi