The Walking Dead 6, cosa è successo in “Heads Up”

Anche il nuovo episodio di The Walking Dead 6 non è riuscito a mettere d’accordo tutti gli spettatori, eppure abbiamo scoperto che Glenn si è salvato. Un mese di teorie e alla fine si è nascosto sotto il cassonetto. Ha proprio ragione Davide, che sulla nostra pagina Facebook ha scritto che i produttori si divertono a “trollarci”, il problema è che noi ci caschiamo sempre! Intanto nei titoli è ricomparso il nome di Steven Yeun e i fan del pizzaiolo per il momento possono stare tranquilli. C’erano persino delle petizioni con cui si minacciava l’abbandono di massa se Glenn fosse morto per davvero. Tuttavia questo salvataggio miracoloso per molti è considerato il tipico “salto dello squalo”.

“Heads up” è un episodio di transizione come i precedenti, per fortuna i produttori non ci hanno fatto attendere sino alla fine per sapere se Glenn era vivo o meno, abbiamo apprezzato soprattutto la costruzione dei dialoghi, per chiarire ancora una volta che non cerchiamo l’azione e il sangue. Nel nuovo episodio di The Walking Dead 6, abbiamo assistito al ricongiungimento dei vari personaggi, prima di approfondire il ritorno di Glenn, ci sembra doveroso parlare di Morgan Jones, dopo il “puntapippone” abbiamo capito le sue ragioni, però non riusciamo proprio a condividerle e siamo dalla parte di Michonne, Carol e Rick. Morgan è così pieno di dubbi ma porta degli esempi concreti per convincere tutti che “Ogni vita è preziosa” anche se rivedere Glenn ci ha fatto sperare in un futuro migliore e i palloncini verdi lanciati in aria da lui e da Enid in stile “Up” erano la cornice perfetta. Peccato che il crollo della torre abbia aperto un nuovo scenario ancora più terrificante che ci porta verso l’episodio che chiude il mid-season di The Walking Dead 6.

Chi legge il fumetto ha già capito che l’attacco dei walker a cui assisteremo è quello del miniciclo “No way out”, The Walking Dead 6 ha preso strade narrative diverse rispetto alle tavole di Kirkman e Adlard, però le prime anticipazioni di “Start to finish” (l’episodio 6×08) ci fanno pensare che prima della pausa invernale dal “bianco e nero” si passerà ai colori! Il cliffhanger finale lo conferma.


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi