The Walking Dead 6, episodio 6×02: Lupi, attenti a Carol

Iniziamo subito con una precisazione, la seconda puntata di The Walking Dead 6 per noi si chiamerà sempre JSS. Il motivo ci pare logico, visto che qui in Italia si divertono a rovinare tutto con traduzioni al limite tra l’improbabile e lo spoilerante. Che sarebbero arrivati i “lupi” lo sapevamo, quindi potevano pure chiamarlo “Il clacson impazzito” o “Tartapappa”. Grazie al secondo episodio di The Walking Dead 6, abbiamo perdonato i produttori per la season premiere, finalmente tutti hanno capito di essere in pericolo e gli abitanti di Alexandria si sono svegliati. Lo sapevamo che il piano di Rick sarebbe fallito, ma volevamo capire se potevano stupirci ancora, e ci sono riusciti! Questa è stata la settimana più lunga, abitando in una strada molto trafficata, quando qualcuno suonava il clacson a lungo pensavamo: «Sono i Wolves?».

La puntata si è aperta con la storia di una ragazzina, Enid, che ha perso i genitori nel peggiore dei modi e prima di arrivare tra le mura di Alexandria vaga da sola per strade desolate. Ancora una volta ci hanno distratti raccontandoci storie di cui non ci importa molto, ma abbiamo preso appunti, perché potrebbero servirci in futuro. Il mistero del clacson e il mistero del titolo sono passati subito in secondo piano, perché i Wolves hanno attaccato Alexandria, in maniera così spietata, proprio quando i combattenti più valorosi erano assenti. Nessun posto è sicuro, e “Just survive somehow” è il monito di una piccola donna che ha dovuto imparare a sopravvivere da sola.

La protagonista di questo episodio è Carol che si trasforma in una spietata combattente pronta a tutto pur di proteggere la sua nuova famiglia. Nella scena finale incrocia lo sguardo di Morgan e questo ci fa capire che tra i due non ci sarà nessuna liason, anzi. Però non riusciamo a capire come abbia fatto lui a sopravvivere visto che è contrario alla violenza. Morgan non ha paura di uccidere, è furbo, ha risparmiato i Wolves perché ormai sono impauriti e spera che non tornino più. Il secondo episodio di The Walking Dead 6 è più scorrevole e fa da anello di congiunzione tra il primo e il terzo (di cui parleremo domani). Scene dinamiche e velocissime alternate ad altre più lente, per prendere fiato. Ora attendiamo il ritorno di Rick.


Informazioni su Flavia Montanaro 1181 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi