The Walking Dead 6: la seconda parte sarà molto più vicina al fumetto?

Iniziare la nuova settimana senza The Walking Dead 6 è una tragedia, per fortuna ci sono le anticipazioni e le interviste ai protagonisti che rendono l’attesa meno difficile. Dopo aver dedicato un articolo al prossimo cattivo, ovvero Negan, oggi ci occupiamo dello storyline. I siti che si occupano di anticipazioni su The Walking Dead 6 concordano sul fatto che nella seconda metà della stagione le vicende saranno molto più fedeli al fumetto.

Spesso la narrazione televisiva si è discostata da quella cartacea ma con The Walking Dead 6 le cose potrebbero cambiare, forse perché con l’arrivo di Negan i produttori vogliono essere molto più fedeli al fumetto e non vogliono correre il rischio di “rovinare tutto”. Purtroppo però dobbiamo attendere sino al 14 febbraio per il ritorno di The Walking Dead 6 (da noi andrà in onda come sempre in differita di un giorno) ma a rivelare qualche anteprima interessante è stato proprio Jeffery Dean Morgan, un fan del fumetto che ha dichiarato che molte scene future saranno prese proprio dal comic book (con grande gioia degli spoileristi!).

Intanto abbiamo un altro grande annuncio da farvi, nel cast infatti è entrato Steven Ogg. L’attore ha prestato la voce a Trevor Philips, un personaggio di GTA V decisamente folle e fuori dalle righe. La AMC dopo aver apprezzato le sue qualità in “Better Call Saul” ha deciso di farlo arrivare nel mondo apocalittico di The Walking Dead 6. Non sappiamo ancora quale ruolo interpreterà ma da quello che ha scritto su Twitter pare che la sua esperienza si sia già chiusa. Leggete il suo tweet: «Un periodo incredibile in Georgia, con un incredibile gruppo di persone per un’incredibile opportunità». Un fan lo ha incontrato al party di chiusura di The Walking Dead 6. Farà parte del gruppo dei Salvatori?


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi