The Walking Dead 6: recensione episodio 6×14 “Twice as far”

L’episodio di The Walking Dead 6 andato in onda ieri sera è stato uno di quelli di passaggio con i soliti 5 minuti finali in cui si concentrano gli avvenimenti più importanti su cui verterà quello successivo. Questa stagione che volge al termine ci ha abituati ad episodi strani e frammentati su più livelli, altri in cui il gruppo di sopravvissuti si riunisce e altri dedicati a singoli personaggi. È molto importante che tutti abbiano il giusto spazio per vedere l’apocalisse da più punti di vista.

Ieri sera è stato il turno di Eugene che da bravo nerd è riuscito a sbloccare un nuovo livello e a raggiungere il secondo, come tutti, anche se Abraham non è ancora convinto delle sue doti di combattente. Il suo ruolo è quello di mente geniale del gruppo per fabbricare munizioni in grado di difendersi dai nemici che arriveranno ad Alexandria. Purtroppo abbiamo salutato Denise, e non riusciamo davvero a capire chi le abbia permesso di allontanarsi da sola senza alcun motivo, nel fumetto, a questo punto, muore un altro personaggio ma non perdiamo di vista la storyline di The Walking Dead 6. La dottoressa Denise alla fine era riuscita a conquistarci per la sua innocenza e la purezza, due qualità ormai sconosciute ai sopravvissuti. Gli autori hanno deciso di farla fuori perché non c’è spazio per persone come lei in questo mondo senza più speranza. Daryl si sente responsabile della morte di Denise perché è stata uccisa dall’uomo che aveva risparmiato e che utilizza la sua balestra, Carol invece dopo lo sconto con Morgan non ha superato la sua crisi e prende una decisione inaspettata, allontanarsi da Alexandria non prima di aver scritto una lettera in cui spiega che l’unica strada da percorrere per ritrovarsi è quella della solitudine. A questo punto non sappiamo cosa aspettarci, abbiamo preferito fare il punto della situazione prima di metterci alla ricerca di nuovi spoiler per capire se dobbiamo davvero dire addio alla nostra Carol o se tornerà visto che sta per arrivare Negan e c’è bisogno soprattutto del suo aiuto.

Comunque abbiamo notato che Dwight ha cambiato aspetto, arrivato nella prima metà di stagione di The Walking Dead 6, sul volto ci sono degli strani segni che sembrano delle vere e proprie bruciature. Ovviamente molti di voi sanno già di cosa stiamo parlando perché nel fumetto c’è la risposta, ma aspettiamo di scoprire cosa ci hanno riservato i produttori per queste ultime due puntate di The Walking Dead 6.


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

2 Commenti

Rispondi