The Walking Dead 6: riavvolgiamo il nastro e parliamo dell’episodio 6×03 “Thank you”

(Spoiler) Dopo tutte le critiche ricevute ieri sera, d’ora in poi troverete sempre la parolina magica all’inizio di tutti gli articoli che parlano della trama degli episodi di The Walking Dead 6. La precisazione era d’obbligo visto che sono molti i messaggi arrivati anche in privato sulla pagina, dunque se non avete ancora visto l’episodio 6×03 “Thank you”, sappiate che troverete delle informazioni importanti su quanto accaduto. Ieri sera non abbiamo assistito solo alla (non) morte di Glenn, il nostro sceriffo si è ferito ad una mano e potrebbero esserci delle conseguenze. Quali?

Riavvolgiamo il nastro e cerchiamo di metabolizzare le vicende mettendo nero su bianco le nostre impressioni. Dal punto di vista narrativo, “Thank you” va a finire nella lista dei migliori episodi, e questi 40 minuti completano quanto accaduto nella prima puntata di The Walking Dead 6. Dopo Alexandria, il cerchio si è chiuso con le gesta di Rick e compagnia bella rimasti fuori dalle mura. Purtroppo il suo piano ha miseramente fallito e sono costretti a dividersi. Ad un certo punto Glenn e Nicholas si trovano intrappolati in un negozio di animali, Glenn prova a fidarsi di Nicholas per creare un diversivo, ma il coraggioso “combattente redento” lo trascina in un vicolo cieco con un cassonetto su cui salgono per salvarsi. Non vedendo più alcuna via di scampo Nicholas punta la pistola contro la sua testa e si uccide, Glenn stordito cade giù insieme a lui e i walker banchettano. Sulle sorti di Glenn abbiamo già alcune teorie, ma più passano le ore, più siamo convinti che sia morto per davvero. Potrebbe essersi rifugiato sotto il cassonetto, potrebbe arrivare qualcuno a distrarre i walkerScott M. Gimple ha interrotto il silenzio della produzione dicendo: «Rivedremo ancora Glenn in qualche modo». Il nome di Glenn non appare ancora nel Talking Dead “In memoriam” e questo è molto strano. Una cosa è certa, se Glenn non è morto, prima o poi arriverà la sua ora, la storyline del fumetto prima o poi si intreccerà con quella dello show televisivo. La morte di Glenn sarà impopolare, ma nessuno è invulnerabile! Dobbiamo smetterla di piangere e farcene una ragione.

Ed ora è arrivato il momento di parlare della mano di Rick. Il colpo di scena di Glenn ha fatto passare in secondo piano quanto accaduto al nostro cinico sceriffo: è stato morso? Anche in questo caso ci viene in aiuto il fumetto dove Rick Grimes è senza mano da un bel po’. Mentre percorre la strada verso il camper, viene assalito da alcuni walker e nello scontro si ferisce. Questa vicenda per il momento è un giallo, prima o poi verrà curato, ma siamo curiosi di conoscere la sua reazione quando scoprirà che chi lo ha attaccato sul camper (e che ha fatto fuori senza pietà) era stato “graziato” da Morgan. Intanto confermiamo che l’episodio 6×04 di The Walking Dead 6 durerà 90 minuti. Ma ne parleremo domani!


Informazioni su Flavia Montanaro 1161 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi