The Walking Dead 6: ritorno col botto, straordinario l’episodio firmato da Greg Nicotero

Pare che l’episodio “No way out” di The Walking Dead 6 sia stato un successone, tanto che quasi nessuno ha avuto da ridire. Noi aspettiamo che vada in onda questa sera e, per rispettare chi non riuscirà a vederlo, aspetteremo domani per commentare la puntata e fare il recap. Intanto si vede la firma di Greg Nicotero tra sangue, colpi di scena, e azione. La lotta alla sopravvivenza si fa sempre più difficile e grazie alla superba sceneggiatura, staremo incollati sul divano senza fiatare.

The Walking Dead 6: dov’eravamo rimasti?

Facciamo il punto della situazione, l’ottavo episodio si era concluso con il crollo delle mura di Alexandria e lo sversamento di walker nella safe zone, come un fiume in piena. Rick, Padre Gabriel, Michonne, Jessie e i ragazzetti hanno indossato dei mantelli maleodoranti ricoperti di budella per tentare una rischiosa fuga. Sasha, Abraham e Daryl invece erano stati fermati dai bikers al soldo di Negan. Maggie era in cima alla torretta circondata dai walker. Nel nostro articolo spoileroso vi abbiamo anticipato cosa vedremo questa sera, molti saranno i cambiamenti che influenzeranno la narrazione di The Walking Dead 6 da questo momento.

The Walking Dead 6: Norman Reedus “Daryl è molto inca**ato”

Uno dei personaggi che potrebbe mostrare lati inediti del suo carattere è Mr. Balestra, Daryl Dixon, che presto vedremo molto arrabbiato, così come ha raccontato lo stesso attore in un’intervista. Il clima non è solo teso, ma c’è aria di battaglia, e Daryl è molto più determinato che in passato. Lo vedremo aggressivo, e in un certo senso questo segna un ritorno alle origini. Forse il vecchio Merle sarebbe fiero di lui.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi