The Walking Dead 7: Carl Grimes doveva morire? Chandler Riggs svela un retroscena inedito

Sono giorni di quiete ad Alexandria anche se è arrivato Negan. Con la pausa invernale di The Walking Dead 7 è tutto congelato e noi possiamo occuparci di tutto quello che è successo in questi mesi. Vi avevamo accennato che si era diffusa la voce che l’attore che interpreta Carl Grimes poteva lasciare lo show, così non è stato ma lui stesso durante The Talking Dead ha affermato che non era molto convinto del suo destino.

Il personaggio è stato protagonista di alcune avventure negli ultimi episodi di The Walking Dead 7 tanto che non poteva uscire vivo dal Santuario dei Salvatori. Carl voleva uccidere Negan per vendicare la morti di Glenn e Abraham. La scena che ha girato con Enid nel quinto episodio, per lui era una specie di commiato, ma i produttori in questo caso hanno seguito la trama del fumetto. Non vogliamo rovinare la sorpresa ai nostri lettori ma potrebbe prospettarsi un futuro sempre più centrale per il figlio dello sceriffo Grimes. Chandler Riggs ha aspettato la fine della prima metà di stagione per parlare. I fan erano molto preoccupati per lui dopo che in rete si erano diffuse alcune news sul suo conto.

L’attore infatti è stato ammesso alla Auburn University, mentre il padre su Instagram aveva scritto tutto contento che era terminato il settimo anno di riprese della serie, aggiungendo come hastag #freedom. In seguito sono arrivate le dovute spiegazioni, il contratto di Riggs infatti aveva una durata di 7 anni e non è ancora stato firmato quello per l’ottava stagione. L’attore nonostante la giovane età e il successo ottenuto grazie a The Walking Dead non si è assolutamente montato la testa, spera di continuare a recitare ma “non puoi mai sapere come le cose si evolvono”.


Informazioni su Flavia Montanaro 1260 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi