The Walking Dead 7: la gita ad Oceanside è peggio di quelle organizzate dal gruppo pensionati?

Titolo provocatorio per introdurre il post con i vostri commenti social sul nuovo episodio che ha visto protagonista Tara e le donne di Oceanside. L’attrice Alanna Masterson è diventata mamma e la gravidanza le ha regalato delle curve morbide che non sono passate inosservate al pubblico (maschile e femminile). Purtroppo le “poppe” (concedeteci questa digressione) non hanno salvato The Walking Dead 7 dal suo triste destino, anche l’episodio ‘Swear’ è stato duramente criticato. La gita alla comunità di Oceanside non è piaciuta, perché la scelta da parte dei registi di spezzettare la trama e realizzare episodi monografici non funziona, è come se questa stagione fosse tutto uno spin-off.

È stata dura selezionare i commenti all’episodio ‘Swear’ vogliamo dare spazio a tutti i fan della pagina Facebook. Iniziamo subito da Alessandro W.S. che ha scritto: «Io credo che la gente non abbia ancora capito come stanno le cose….non puoi pretendere solo risse, azione, sparatorie… qui si ha una panoramica completa sui personaggi e il fatto di vedere loro completamente da soli senza il protagonista al centro della scena,deve far capire il come si evolvono,il loro cedimento per l’era di Negan (PERCHÉ ORA È L’ERA DI NEGAN E OGNUNO LA VEDE E LA VIVE A PROPRIO MODO) e in più ti fa vedere quanti altri sono sotto il suo domino e come se la cavano… e credo sia un modo di svelare potenziali alleanze contro di lui.… se togliamo questo e mettiamo solo Rick vs Negan e basta senza dar spazio anche agli altri, risulterebbe la solita sfida e poi dopo avanti un altro?». Luciano S. è stato più critico: «Puntata così così, ma importante dal punto di vista narrativo. Innanzitutto perché finalmente vediamo di che pasta è fatta Tara, piuttosto la gravidanza l’ha lasciata un po’ pienotta ma è normale. Ci fa capire che chiunque abbia incontrato Negan e i Saviors abbia pagato un prezzo altissimo, per cui questo sarà la molla che spingerà i vari gruppi ad unirsi. Negan non ha compreso una cosa, e cioè tu puoi essere grande e forte quanto vuoi ma se fai il cazzone prima o poi qualcuno che farsi di tutto per fartela pagare. Metti all’angolo il tuo nemico, fagli capire che non ha più via di scampo se vuoi vedere quanto bene e a lungo può combattere». Anche Deborah M. è stata obiettiva: «Finalmente un episodio che anche se lento mi ha tenuta sveglia! Non so sarà perché mi piace il personaggio di Tara o forse perché in questa puntata non c’erano dialoghi insulsi come nelle altre. Bella storia, gruppo interessante che potrebbe tornar utile per uno scontro a fronte unito contro i Salvatori».

Chiudiamo con i commenti negativi. Alessandro L., dice: «Ci ho messo mezza puntata solo per ricordarmi chi è Tara, tanto è un personaggio di spicco… Farci una puntata intera sopra è essere sadici». Loris R. ha ripreso la nostra riflessione per aggiungere il suo pensiero: «Allungare il brodo senza fargli perdere sapore…? Sul serio,ammettere che la serie perde colpi… e i dati di ascolto in picchiata negativa ne sono una prova, la serie è stata bella fino alla quarta stagione…. poi il nulla». Massimiliano G. infine: «Ma quale brodo, qua c’è carne e ce n’è troppa al fuoco. Tolto il primo episodio il nulla, Ezechiel non si vede da un mese (credo che alcuni se lo siano pure dimenticato) Rick un episodio sì e uno no, Negan lo stesso, ora rispunta fuori Tara (ma chi se la ri-voleva?). Serie che va avanti senza logicità con puntate sconnesse l’una all’altra accompagnate da un pathos inesistente. Ricordo la terza serie col governatore, anche lì c’erano varie storie ma tutto filava una meraviglia, sembra passato un secolo. I produttori credono di fare i furboni tirandola per le lunghe ma rischiano di perdere fans per strada. Uno è il sottoscritto».


Informazioni su Flavia Montanaro 1181 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi