The Walking Dead 7: Norman Reedus isolato dal mondo, come ha vissuto quei giorni?

Daryl Dixon nella prima parte di The Walking Dead 7 è stato lontano dal gruppo, girare quelle scene è stato molto difficile per lui. Lo ha raccontato lo stesso Norman Reedus in un’intervista ad EW che non si è certo risparmiato, tanto che ha detto che ha odiato le riprese. Il giornalista gli ha chiesto cosa ha provato quando il gruppo si è riunito e lui ha risposto che è stato fantastico. Come sappiamo quella di The Walking Dead 7 è una grande famiglia allargata che comprende cast, produttori e troupe. Provate ad immaginare Daryl Dixon lontano dai colleghi, una tragedia. Purtroppo la prima parte di The Walking Dead 7 è stata approssimativa proprio perché il gruppo non era unito, ora sono tutti eccitati!

Norman Reedus ha confermato quanto detto da Andrew Lincoln qualche giorno fa. Rick Grimes ha svelato che, per la gioia dei fan, The Walking Dead 7 tornerà alle origini. Uno show che piace non solo ai telespettatori ma agli stessi attori. Nella stessa intervista l’attore ha parlato anche delle varie lamentele dicendo non è possibile accontentare tutti e il cambio di direzione è necessario per sorprendere anche se il ritorno alla vecchia linea narrativa non gli dispiace.

L’intervista a Norman Reedus si è conclusa con un breve riferimento ad una chiacchierata tra lui e Scott M. Gimple. L’attore gli ha rinfacciato che è stato in un buco da solo e nudo e non è stato piacevole, lo showrunner però ha tagliato corto dicendo che doveva essere così, ma alla fine gli ha dato ragione perché, quel momento in cui ha ritrovato i suoi amici è stato indimenticabile! Intanto visto che continuate a chiederci quando ritorna The Walking Dead 7, vi ricordiamo che l’episodio 7×09 “Rock in the road” andrà in onda il 12 febbraio su AMC e il 13 febbraio su FOX.


Informazioni su Flavia Montanaro 1060 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi