The Walking Dead 7×14: commento all’episodio The Other Side

The Walking Dead 7x14: commento all’episodio The Other Side

The Walking Dead 7 ormai è andato così. Inutile che continuiamo a dire che la stagione è pessima, ed è pure superflua la solita guerriglia social tra chi invita i detrattori a guardare le soap. Lo show in questi mesi è cambiato, però dal punto di vista dello schema narrativo non ci sono state grandi novità, infatti aspettiamo il finale di stagione per capire dove andranno a parare gli autori questa volta. Possiamo esprimere tutte le critiche che vogliamo però The Walking Dead 7 è rimasto fedele a sé stesso e con The Other Side ne abbiamo avuto la conferma. Nonostante la prevedibilità della trama, ecco che sul finale fremiamo! Ed è questo che ci fa ancora amare la serie di Kirkman.

Geniale l’idea del montaggio senza dialoghi, non c’era altro modo per descrivere come è cambiata la vita degli abitanti di Hilltop con l’arrivo dei nostri. Abbiamo rivalutato il personaggio di Gregory che, nonostante sia un gran vigliacco, sorprende per le qualità recitative di Xander Berkeley e per la scelta di non tradire i nuovi arrivati svelando dov’è Maggie. Forse il leader della comunità agricola teme più i sopravvissuti di Rick Grimes che i Salvatori di Negan. Tra i momenti più belli del nuovo episodio di The Walking Dead 7 c’è il dialogo tra Daryl e Maggie. La perdita di due membri del gruppo è stata difficile e proprio Daryl si è caricato il peso della loro morte. Un semplice discorso il loro ma quanto mai efficace e necessario per capire quanto sia necessaria la guerra.

E non poteva mancare il momento narrativo cucito su un personaggio, ormai iniziamo a temere per le sorti di Rosita, protagonista insieme a Tara di una missione suicida. I loro discorsi ci avevano quasi convinti che fossero davvero in grado di uccidere Negan, però hanno sprecato una buona occasione perché ricordiamo che mancano ancora alcuni episodi prima del finale. Ed è quando ci sono questi strafalcioni che la serie perde di credibilità. Per fortuna non è mancato il colpo di scena finale e la consapevolezza che ormai la guerra sta per iniziare!


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi