Dopo The Walking Dead 8 odieremo Negan per sempre?

La premiere non ha riscosso tantissimo successo, a detta di alcuni è stato confermato l’andazzo delle precedenti stagioni e ormai c’è ben poco da fare. Noi non la pensiamo così. Cosa ci spinge a non cambiare canale? Ce (me) lo siamo (sono) chiesti (chiesta) diverse volte. Non c’entra nulla il fatto di essere un sito a tema The Walking Dead, potremmo benissimo chiudere baracca. La verità è che vogliamo vedere sin dove sono capaci di arrivare. Qualcuno su Facebook ha scritto che “siamo noi i morti che camminano” ed è vero, lo diciamo da qualche stagione ormai che i veri nemici non sono i walker ma gli umani, e comunque prepariamoci a tutto perché la guerra totale è iniziata!

Jeffrey Dean Morgan nel corso di un’intervista ha dichiarato che dopo la fine di The Walking Dead 8 odieremo ancora di più Negan. Rick Grimes ha deciso di reagire per di non piegarsi alla violenza del villain e ha organizzato un esercito e un piano per attaccare il Santuario dei Salvatori. L’esito del conflitto non è scontato e come ha detto Negan “Ci sono troppe pieghe nel corpo umano. Il sangue le trova tutte”. I fan del fumetto che hanno già letto il ciclo All Out War conoscono bene tutti gli eventi futuri e che forse Negan non è così forte come vuole far credere.

Banalmente potremmo pensare che “l’unione fa la forza” quindi questa guerra sarà vinta da Rick Grimes, ma quale sarà il prezzo da pagare? Nella settima stagione i produttori hanno “sacrificato” Glenn e Abraham, qualcosa ci dice che il nostro leader perderà qualcuno di molto caro, come Michonne. Ci sono alcuni indizi, il primo riguarda gli impegni dell’attrice Danai Gurira che esordirà nel terzo capitolo di Avengers della Marvel, il secondo invece si concentra su alcuni discorsi che hanno a che fare con Andrea e la sua morte di cui vi abbiamo parlato poco tempo fa. E se Negan ucciderà Michonne avremo almeno quattro buoni motivi per odiarlo!


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi