The Walking Dead 9, come sarebbe stato vedere Carl senza Rick e con Negan?

“Nostalgia, nostalgia canaglia!”. Per un attore deve essere molto difficile smettere di indossare i panni di un personaggio che ama, nel caso di Chandler Riggs è stato ancora più pesante perché quello di Carl Grimes è il primo ruolo importante della sua carriera. Di recente Riggs è tornato a parlare del suo personaggio e ha espresso un desiderio che è comune a quello dei fan. Carl è morto a causa del morso di uno zombie, una fine banale ma ricca di significato visto che tutto ciò che ha fatto Rick Grimes è stato ispirato dalle parole del figlio, almeno sino alla sua scomparsa.

Sappiamo che Rick Grimes è ancora vivo e che è stato salvato da Jadis e dai suoi amici misteriosi, però non farà mai più ritorno a The Walking Dead, ecco perché è tanta la curiosità di sapere cosa sarebbe successo se Carl Grimes fosse ancora in vita. Nel fumetto il giovane figlio di Rick diventa molto amico di Negan. Il villain ha approfittato della distrazione di qualcuno che ha lasciato la cella aperta ed è fuggito via. Non sappiamo con chi deciderà di allearsi, nel fumetto assume un ruolo decisivo nella lotta contro i nuovi nemici, i Sussurratori.

Chandler Riggs ospite al San Jose Fan Fest però ha sottolineato che Carl e Negan avrebbero potuto sviluppare lo stesso rapporto che avevano nei fumetti. Il giovane Grimes dopo un salto temporale di 6 anni avrebbe potuto prendere il posto del padre e assumere il ruolo di leader e fratello maggiore, e sarebbe stato molto interessante vedere l’evoluzione dell’amicizia con Negan. La differenza con i fumetti sarà rimpiazzata in qualche modo? La serie tv sta sacrificando alcune delle pagine più belle dell’opera di Robert Kirman.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi