The Walking Dead 9×13, la recensione di Checkpoint

Nell’episodio 9×13 di The Walking Dead abbiamo visto come l’astuzia sia un’ottima arma in guerra. I Sussurratori sono stati astuti a confondersi con gli zombie, ma non hanno ancora capito che i Sopravvissuti sono molto più scaltri e furbi.

Checkpoint, puntata filler

Il tredicesimo episodio di The Walking Dead 9 è una puntata filler, diversi i colpi di scena annunciati nei vari trailer. L’unico degno di nota è la lotta tra Daryl e Beta, il braccio destro di Alpha. Proprio come Guardians, anche Checkpoint ci prepara al finale di stagione. Le puntate intermedie, seguendo il solito schema che si ripete sin dall’inizio di The Walking Dead, sono quelle più odiate dalla maggior parte dei telespettatori, infatti sono poche le recensioni positive.

Daryl e Connie

Una delle sottotrame più importanti di questo episodio, dal nostro punto di vista, è il rapporto tra Daryl e Connie, interpretata da una straordinaria Lauren Ridloff. I compagni di avventura considerano Connie una specie di angelo custode, e il rapporto che si sviluppa con Daryl, fatto di scontri e complicità, ricorda l’amicizia con Beth, tra la quarta e la quinta stagione. Connie però è una donna molto più forte e determinata anche se non esprime le sue idee a parole riesce a farle valere tanto da riuscire a tenere testa a Daryl come solo Carol può fare. Qualcuno ipotizza che per Daryl sia arrivata la stagione dell’amore ma non ci sono ancora indizi di questo tipo nelle trame future.

I Banditi minacciano il Regno

Intanto al Regno c’è una nuova minaccia, il gruppo dei Banditi, quelli del simbolo rosso, si presentano per chiedere una parte di quello che gli spetta. Ezekiel è impegnato con l’organizzazione della Fiera, inizialmente non ha alcuna intenzione di discutere con loro, poi decide di ascoltare Carol che propone al gruppo di vedere un film, un piccolo lusso nell’apocalisse zombie, per ricordare i piccoli piaceri di una volta. Ezekiel non avrebbe potuto trovare partner migliore e lo stesso vale per Carol, la donna che si tagliava i capelli per non essere afferrata dal marito. Nonostante la minaccia dei Banditi, il Regno è la comunità ideale per far crescere i bambini e sperare nel futuro, proprio come desiderava Carl. E questa serenità è la premessa ideale per trasformare la Fiera in una mattanza, il peggio infatti sta per arrivare, da qualche parte, non troppo lontano, c’è un nemico assetato di vendetta!


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi