The Walking Dead è ripetitivo?

Robert Kirkman è sempre molto schivo e riservato, interviene raramente e ogni volta che lo fa lascia tutti senza parole, anche questa volta. I fan del fumetto continuano ad accusare il creatore di The Walking Dead di essere ripetitivo; alcune situazioni si sono ripresentate più volte nella versione cartacea e anche nella serie tv è accaduto lo stesso. Sul #187 di The Walking Dead è stata pubblicata la critica di un lettore che ha sottolineato come in questa storia ci sia un’unica trama: Rick e gli amici incontrano altre persone, scoppia una guerra che si conclude sempre a favore dei Sopravvissuti.

The Walking Dead ricicla sempre la stessa storia? Robert Kirkman sostiene che incontrare nuovi gruppi ed entrare in conflitto sia continuare la storia. Alcune persone hanno smesso di leggere il fumetto perché non riescono a reggere una storia lunga e non per il fattore ripetitività che a lungo andare rischia di stancare. Quello che succede in The Walking Dead si vede in tutte le storie dove ci sono appunto nuovi nemici, nuovi antagonisti e nuovi conflitti, ognuno di questi è diverso perché i personaggi imparano cose nuove e soprattutto crescono. Robert Kirkman ha parlato anche del conflitto con il Governatore e di Woodbury affermando che è diverso da quello contro Negan e i Salvatori. Le linee narrative non sono assolutamente uguali e Robert Kirkman senza troppo giri di parole dice “questo fumetto non fa per voi” a chi sostiene il contrario.

Il calo di lettori e di ascoltatori può essere fisiologico visto che il fumetto che la serie sono produzioni lunghe che vanno avanti da anni, The Walking Dead continua ad appassionare milioni di persone in tutto il mondo tanto che sono in cantiere diversi progetti a tema. Intanto non vediamo l’ora di scoprire cosa succederà ora che i Sussurratori sono arrivati nella serie tv, inevitabile il confronto con il fumetto dove questo è stato uno degli archi narrativi più crudeli e difficili per i Sopravvissuti.


Informazioni su Flavia Montanaro 1242 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi