The Walking Dead: la bugia di Robert Kirkman

Ricordate quando abbiamo provato ad immaginare The Walking Dead senza Andrew Lincoln nei panni dello sceriffo Grimes, ma con un altro attore al posto suo? Ora proviamo ad immaginare una vita senza The Walking Dead. (Silenzio).

A quanto pare il buon Robert Kirkman ha raccontato una piccola bugia a fin di bene agli editori della Image per procedere alla pubblicazione di un fumetto di zombie. Dopo ben 150 numeri mensili, ristampe, raccolte speciali, gadget, videogames e soprattutto una serie televisiva di grande successo giunta alla sesta stagione, The Walking Dead ha conquistato ogni angolo del pianeta. Il fumetto di Robert Kirkman, Tony Moore e Charlie Adlard però poteva essere bocciato. Nel 2003 Kirkman era ancora un fumettista sconosciuto e aveva appena pubblicato “Invincible”, tra le mani aveva anche un altro lavoro che giudicava vincente, ovvero un survival horror che vedeva gli umani contro gli zombie. All’epoca la Image era guidata da Eric Stephenson e Jim Valentino, che non giudicavano il prodotto abbastanza innovativo.

Robert Kirkman però non si arrese e provò a convincerli dicendo che la storia avrebbe avuto uno sviluppo inaspettato, ovvero che l’origine dell’epidemia zombie era stata causata dagli alieni con una battaglia tra queste creature e gli umani. Lo scopo degli alieni era proprio quello di indebolire le forze militari e conquistare il pianeta terra. I lettori del fumetto sicuramente ricordano che nel numero 75, Rick Grimes ha un incubo in cui ci sono gli zombie e gli alieni.

Dopo l’uscita del primo numero di The Walking Dead gli editori della Image chiesero spiegazioni a Kirkman circa l’assenza degli alieni. A quel punto Robert fu costretto a dire la verità, ma era troppo tardi per tornare indietro, The Walking Dead appena uscito era diventato un grande successo, e gli editori si convinsero che la storia poteva funzionare anche senza gli omini verdi con le antennine. A noi questa “balla” non è dispiaciuta, e a voi? Vi sarebbe piaciuto vedere qualche incontro ravvicinato del terzo tipo?


Informazioni su Flavia Montanaro 1060 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi