The Walking Dead, A New Frontier: si chiude la terza stagione dell’avventura Telltale

Il terzo capitolo di The Walking Dead A New Frontier si è chiuso con gli episodi 4 e 5 intitolati Thicker Than Water e From the Gallows. Il primo è sicuramente di transizione mentre il secondo è la conclusione di una storia che, secondo gli addetti ai lavori, non ha mai appassionato i giocatori. L’estate è il momento migliore per fare nuovi esperimenti e ci siamo ritrovati a giocare a The Walking Dead A New Frontier. Le nostre riflessioni probabilmente non saranno condivise da molti lettori, ma ci piace confrontarci!

Iniziamo subito con Thicker Than Water che, stranamente, abbiamo terminato in pochissimo tempo. Poche le scelte da prendere in circa un’ora e mezza di gioco, ma ci è piaciuto aver conosciuto meglio Ava, una delle figure costruite meglio. La guardia del corpo di David (il fratello del personaggio principale) è molto particolare, ma gran parte dell’avventura di gioco si concentra sulle dinamiche del gruppo che si è formato e su Tripp ed Eleanor, la coppia ‘scoppiata’. Il protagonista Javier è l’amico che si trova sempre in mezzo ma non ci si affeziona troppo. Una scena cruciale riguarda la crescita di Clementine e Javier che assiste al cambiamento fisico. Non ridete, ma in The Walking Dead A New Frontier ha fatto il suo ingresso un argomento ‘ostico’: il ciclo mestruale. Sensibilità e imbarazzo caratterizzano questo momento ma pian piano si scivola verso il finale quando il giocatore deve fare una scelta e assumersi la responsabilità delle conseguenze. Pochi spoiler per non togliervi il piacere di trascorrere qualche ora libera insieme al videogioco ispirato a The Walking Dead.

From the Gallows si apre con le conseguenze della scelta, un cliffhanger che spiazza e l’immancabile arrivo dei walker la vera minaccia del mondo apocalittico. L’episodio conclusivo di The Walking Dead A New Frontier è considerato ‘atipico’ rispetto a quelli proposti nei capitoli precedenti, i dialoghi sono più veloci e non manca l’azione, tutti gli elementi sono pezzi di un puzzle che si compone, non prima di aver preso altre decisioni. La storia si conclude un maniera positiva, con Clementine tenuta in disparte perché assistiamo alla soluzione dei conflitti che si erano creati nel gruppo che aveva incontrato. La bambina cresciuta tra i walker è diventata una donna e pur essendo tenuta in secondo piano è lei la Rick Grimes del videogioco. Chissà se nella serie tv vedremo una simile evoluzione per la piccola Judith!


Informazioni su Flavia Montanaro 1059 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi