The Walking Dead: qual è stato il momento più difficile per Carl?

The Walking Dead ci ha abituati ai colpi di scena improvvisi, non si può mai stare tranquilli! Nonostante le ultime puntate siano all’insegna della calma apparente per noi telespettatori, gli attori conoscono in anticipo il loro destino e quello che succederà sul set quando si apprestano a raggiungerlo di buon mattino. Di recente l’attore che interpreta Carl Grimes ha svelato qual è stato per lui il momento più difficile. Se pensate che il giovane Chandler Riggs sia rimasto sconvolto dopo la doppia esecuzione della season premiere di The Walking Dead 7 vi sbagliate di grosso,

Carl Grimes al TWD Euro Tour ha detto che per lui la morte di Lori è stato uno shock. Anche per Maggie (Lauren Cohan) è stato difficile. In realtà quella scena ha sconvolto un po’ tutti, persino il leader Rick Grimes. Sicuramente lui preferisce scherzarci e ha sempre esorcizzato con ironia quel momento così triste dello show. Lori era la madre di Carl e il ragazzino ha dovuto sparargli in testa per evitare che diventasse una walker dopo la morte (avvenuta a causa delle complicazioni del parto della piccola Judith). Rick per molto tempo ha avuto delle visioni che lo perseguitavano ed era convinto di parlare con la moglie attraverso un telefono nella prigione.

Sembrano passati secoli. E non vi nascondiamo che siamo nostalgici, lo show AMC continua a perdere colpi, l’episodio Say yes ha avuto gli ascolti più bassi delle ultime cinque stagioni. È stato il programma più visto della serata e sappiamo che per il gran finale tutti torneranno a sintonizzarsi davanti alla tv. Anche se per spingere i telespettatori a guardare The Walking Dead basta dire che ci saranno delle morti nel prossimo episodio, cosa che potrebbe accadere nel prossimo. Sarà così? Intanto noi vi lasciamo con il nostro momento più triste: l’uccisione del cervo! Povera creatura… (La foto è presa da Twitter)


Informazioni su Flavia Montanaro 1181 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi