The Walking Dead: quattro piccole storie in edicola e su Saldapress

The Walking Dead non è solo la serie televisiva, ogni tanto è bene ricordarlo a tutti quelli che minacciano l’abbandono dello show solo perché potrebbe morire uno dei personaggi che amano. Chi vi scrive ha iniziato a guardare The Walking Dead in tv solo dalla terza stagione, poi ho dovuto recuperare con le prime due e la lettura del fumetto. Con questo non voglio dirvi che per essere veri fan dovete leggere il fumetto eccetera, però ogni tanto ci sono delle occasioni speciali da prendere al volo, per avvicinarvi al mondo cartaceo.

Saldapress si occupa della distribuzione italiana di The Walking Dead e per venerdì 15 gennaio ha previsto il lancio di “The Walking Dead – Speciale Piccole Storie”. Si tratta di uno spillato di 32 pagine in bianco e nero in formato 17×26 centimetri, (che divorerò lunedì sera visto che sono costretta a trovare sempre qualcosa da fare ora che la sesta stagione di The Walking Dead è in pausa) che potete trovare in edicola, fumetteria e anche online al prezzo di 3,99 euro. Le piccole storie di The Walking Dead sono quella di Michonne, il mini-episodio di Morgan, la forza di Tyreese e la legge del Governatore. Ogni personaggio di The Walking Dead ha un passato alle spalle che ha dovuto archiviare in fretta per poter sopravvivere all’apocalisse zombie. Molte di queste vicende hanno comunque contribuito a forgiare il loro carattere ed è per questo che Robert Kirkman ha voluto raccontarle, come sempre la mano di Charlie Adlard ha dato vita a nuovi frammenti di storia che sono fondamentali per interpretare al meglio l’apocalisse zombie.

Intanto proprio oggi esce il numero 150 del fumetto di The Walking Dead e la Image Comics ha deciso di fare un piccolo regalo alle fumetterie americane che riceveranno una singola variant cover in bianco e nero.


Informazioni su Flavia Montanaro 1279 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi