The Walking Dead: Robert Kirkman ha definito Negan una bomba atomica che sta per cadere nello show

Il Governatore e Gareth sono un ricordo lontano perché a The Walking Dead sta per arrivare il villain più temibile di tutta la storia fumettistica. Verso la fine della seconda metà della sesta stagione di The Walking Dead verrà introdotto un nuovo personaggio, Negan che svelerà il suo volto ai sopravvissuti. Secondo Robert Kirkman il suo arrivo cambierà le cose in maniera permanente e ovviamente non c’è da aspettarsi nulla di buono.

Robert Kirkman ha ricordato che nel corso della stagioni abbiamo visto molti shake-up che hanno mantenuto alto il ritmo dello storyline, con Negan però accadrà qualcosa di inaspettato perché gli effetti potrebbero essere devastanti come quelli di una bomba atomica. Non sappiamo ancora quanto durerà narrativo che si aprirà con l’ultima puntata di The Walking Dead 6, tuttavia c’è un po’ di tempo per conoscere meglio quello che ruota intorno al villain, o meglio “chi”, il gruppo dei Salvatori che hanno bloccato Daryl, Sasha e Abraham.

Per Robert Kirkman, i Salvatori sono organizzati, a differenza dei Wolves che erano psicotici e degli Hunters che avevano molti punti deboli. Negan è un leader di tipo intellettuale che è riuscito a sviluppare i lati più oscuri della sua personalità e questo lo porta ad essere immorale. Tutto il contrario di quello che ha fatto Rick Grimes. Lo scontro sarà interessante perché i sopravvissuti sono preparati ad affrontare l’Apocalisse, i Salvatori no.

In uno dei commenti sulla pagina (grazie Stefano!!!) abbiamo scoperto che l’immagine di Rick e Michonne che guardano Alexandria andare in fumo è un fake. Rileggendo un’altra intervista di Robert Kirkman abbiamo scoperto che è vero perché The Walking Dead riprenderà da dove l’avevamo lasciato ovvero con Rick Grimes e compagnia bella ricoperti di budella che cercano di farsi strada in un branco di famelici walker. La safe zone è ormai un ricordo, ma questo non significa che i sopravvissuti dovranno trovare un nuovo rifugio, anzi molti hanno intenzione di ricostruirla perché Alexandria non è come la prigione.


Informazioni su Flavia Montanaro 1260 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi