The Walking Dead: scoppia il caso della maglietta razzista, Primark la ritira e si scusa

La maglietta con il primo verso della filastrocca di Negan è stata ritirata dai negozi Primark di Londra perché considerata razzista. Non stiamo scherzando, il caso è rimbalzato su tutti i quotidiani del mondo perché è davvero assurdo. Il personaggio di Negan introdotto nella settima stagione di The Walking Dead è uno dei più controversi anche se l’abbiamo visto in azione per poco tempo. Dopo la première migliaia di persone avevano protestato per l’eccessiva violenza di Negan oggi invece è finito al centro delle polemiche, suo malgrado, per questa maglietta.

Sugli scaffali dei negozi londinesi era comparsa la t-shirt bianca con la scritta nera: «Eeny Meeny Miny Moe». La filastrocca di Negan continua così: «Catch a tiger by his toe». Nella versione originale invece al posto di tiger c’è “nigger” un termine dispregiativo che incitava alla violenza contro gli afroamericani. La filastrocca di Negan è una conta che inglese che risale più o meno al 1820 e che si è diffusa anche negli Stati Uniti.

Il ministro metodista Ian Lucraft, non ha gradito l’omaggio e ha segnalato l’accaduto a Primark: «Tutti sanno che la frase ‘Eeny, meeny, miny, moe’ prosegue incitando a cacciare un afroamericano. Il disegno mostra una grande mazza da baseball avvolta nel filo spinato e coperta di sangue. […] È una esplicita minaccia di aggressione razzista e se fossi un afroamericano e mi trovassi davanti a qualcuno che la indossa, saprei cosa pensare». Il portavoce di Primark, chiamato in causa ha dichiarato: «La t-shirt in questione fa parte del merchandising della serie The Walking Dead, le citazioni e le immagini sono prese direttamente da lì. Qualunque offesa abbia potuto causare, è stata assolutamente involontaria e Primark si scusa sinceramente per questo. Stiamo provvedendo a ritirare la t-shirt dai negozi».

Forse il ‘cliente’ è stato poco attento e non è un fan del fumetto di The Walking Dead visto che tra le pagine è spiegato che Negan recita la filastrocca per non sembrare razzista e scegliere con la conta chi uccidere visto che sono inginocchiati davanti a lui Glenn, Michonne e Heath. Intanto online c’è una petizione che invita Primark a ripensarci. Noi vi lasciamo con il tweet di Negan!


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi