The Walking Dead Stagione 5: la morte di Daryl ci sarà?

the walking dead daryl

Che cosa può mancare alla lunga e sterminata serie di possibili candidati alla morte, nella seconda parte della quinta stagione di The Walking Dead, se non qualche profezia del creatore della serie stessa, Robert Kirkman? Interrogato da fan e media sui candidati a una brutta fine, e tenendo in mente che i decessi sono tra le cause principali di attrazione dei telespettatori alla serie, Kirkman ha risposto ai microfoni della CNN commentando il dislivello presente nel dire addio ad un personaggio di una serie TV o di un fumetto.

Malgrado si tratti infatti il più delle volte del personaggio con gli stessi tratti caratteriali trasposti su TV, ci si trova spesso anche a dover fare i conti – nella serie televisiva – con la “dipartita” di un attore, che magari eravamo assiduamente abituati a seguire in altre produzioni, o le cui peculiarità o il carisma ci piacevano in particolar modo nella serie. Per scatenare l’apprensione dei suoi fan, Kirkman fa notare come “nessuno sia al sicuro in un ambiente come quello di The Walking Dead”, che in effetti non ci ha risparmiato morti efferate anche per personaggi del tutto candidi ed innocenti. La paura e la tensione triplicano se si pensa che anche Norman Reedus, l’interprete del selvaggio e carismatico Daryl, potrebbe rientrare nel mirino dei prescelti di Kirkman.

L’executive producer ha inoltre commentato che ad ogni addio del cast, la troupe segue un vero e proprio rituale di congedo e distacco, che il più delle volte si traduce in una “tragica” riunione seguita ironicamente da una cena assieme. Questo amaro pasto starà avvicinandosi anche per l’amato Daryl? Non ci resta, ovviamente, che riprendere la visione di The Walking Dead per saperlo, a partire dal prossimo Febbraio sulle reti AMC.


Informazioni su Flavia Montanaro 1197 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi