The Walking Dead, il videogioco – Recensione

twd videogioco

Con un comprensibile ritardo rispetto allo show ufficiale, per The Walking Dead in salsa videoludica è giunto il momento di tornare sulle console di tutti i giocatori, in questo caso della next-gen Playstation 4, con The Walking Dead: Season Two. Come facilmente si intuisce dal nome, Telltale Games porta avanti la saga di Rick e compagni a ben tre anni dal debutto del videogame relativo alla prima stagione, aiutando naturalmente il proprio nome a diventare una delle maggiori realtà sulla scena. Le avventure del gioco, incentrate sui personaggi di Lee e Clementine, sono risultate parecchio gradite ai fan, che hanno chiesto a gran voce il proseguimento della saga.

Il gioco è innanzitutto un’imponente avventura grafica che non risparmia nulla sul fronte artistico, con un impatto visivo ed una serie di colpi di scena che si dipanano già a partire dai primi minuti di gioco, e davanti ai quali è molto difficoltoso rimanere inerti. La mentalità della serie TV viene quindi amplificata dal videogame, e dal personaggio di Clementine, che è passata dall’essere una bambina spaventata ad una ragazzina molto astuta. Essendo il gioco un tipico punta e clicca, scoprire i segreti delle ambientazioni circostanti sarà la prerogativa, e la possibilità di scegliere tra più opzioni di dialogo ed un gameplay infarcito dai quick time events renderà il tutto più veloce ma non privo di suspense.

Oltre alle “old entries”, la seconda stagione del videogioco mostrerà alcuni nuovi personaggi, tra cui Luke, Nick, il dottor Carlos, e la coppia Alvin-Rebecca. Ognuno di questi protagonisti ha trascorsi importanti, che inevitabilmente incideranno sulle scelte del gioco. Le opzioni di questo survival implicano certamente un buon senso della propria morale, visto che come nella serie tv ci verrà proposto di cambiare le trame scegliendo se uccidere o meno. Un tentativo quindi veramente lodevole di Telltale Games, buono anche per più di un playthrough solo, dotato di enorme longevità e interesse.


Informazioni su Flavia Montanaro 1120 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi