The Walking Dead: Norman Reedus tra leccate e fazzoletti

Norman Reedus e Steven Yeun
La leccatina di Norman Reedus

Nell’ultimo episodio di The Walking Dead molti fan aspettavano di vedere anche Daryl Dixon bello lavato e profumato. Purtroppo ha passato troppo tempo a cercare di sopravvivere e ha qualche difficoltà di adattamento nella nuova comunità. Nonostante avesse del cibo a disposizione, ha sventrato un opossum, ed era così affezionato alla sua preda che l’ha portata in giro per gran parte della puntata. Martedì, Norman Reedus è stato ospite dello show Conan, il cazzutissimo Daryl ha lasciato tutti a bocca aperta quando ha rivelato che ha la mania di leccare tutto.

L’interprete, sul set di The Walking Dead, è stato spesso impegnato a leccare ammassi di viscere e la situazione col tempo gli è sfuggita di mano, tanto che in molte foto, Norman Reedus, appare con la lingua in azione. Nel dizionario urbano si trova anche il verbo “reedus” e frasi come “He’s so fine I just want to reedus him” sono diventate di uso comune. Il vizietto gli ha creato qualche problema, pensate che un giorno ha chiesto ad un fan di leccare le sue figlie. Immagine la reazione del povero padre!

The Walking Dead: puntata finale con le lacrime

Per la star di The Walking Dead, questo è un periodo pieno di ospitate televisive. Pur non avendo ancora rivelato quando si concederà una doccia, durante lo show “Entertainment Tonight” ha avvisato i fan di tenere pronti i fazzoletti per l’ultima puntata. Nei prossimi episodi potremmo vedere Daryl sempre più in difficoltà tra le mura della safe zone, tanto che potrebbe essere costretto a fuggire. Nella sinossi dell’episodio 5×16 (che durerà 90 minuti) Mr. Balestra si trova in grave pericolo ma è lontano dai suoi amici che sono dietro i cancelli.

Probabilmente gli sceneggiatori hanno in mente qualcosa di davvero forte per il finale ma Daryl non può morire. Ci sono state delle perdite troppo importanti. Che senso avrebbe lo show senza la sua balestra? Ricordiamo che i rumors sulla morte di Daryl si rincorrono dalla terza stagione ormai. Robert Kirkman ha dichiarato più volte che avrebbe voluto trasportarlo nel fumetto. E no, non possiamo nemmeno prendere le pagine stampate per capire cosa potrebbe succedergli, perché è uno dei pochi personaggi che non ha una controparte.


Informazioni su Flavia Montanaro 1163 Articoli
Classe 1985. Appassionata di serie tv. Web editor per una serie di fortunate coincidenze. "Noi non uccidiamo mai chi è vivo". [Rick Grimes]

Commenta per primo

Rispondi